Rosario Romeo

Scritti politici 1953 – 1987

1990. - Milano, - Arnoldo Mondadori Editore - Il Saggiatore,

ISBN: 880433800-8

« Lo scrittore politico. È Montanelli che trasforma Romeo in scrittore politico: una prova alla quale egli si era sempre rifiutato anche per quella distinzione profonda e un po’ tormentata fra il magistero storiografico e il magistero civile che egli aveva sempre pensato con quella vena di ricercatore minuzioso e intransigente che lo caratterizzò fin dai tempi in cui aveva frequentato l’Istituto di studi storici di Napoli (un’orma indelebile nella sua vita). Nel suo stile c’era qualcosa che ricordava insieme Croce e l’altro suo maestro Volpe. Non era mai uno stile accomodante, perché Romeo non fu mai un uomo accomodante. In certi punti aveva anche uno stile spigoloso e categorico. Ma in ogni sua pagina circolava sempre il respiro di quella fede liberale che egli nutrì tutta la vita e che gli permise di sfuggire a tutte le forme di intolleranza e di manicheismo. Pur serbando convinzioni assolute e certezze granitiche, che nessuna polemica contingente poteva sfiorare e nessuna moda passeggera riuscì a incrinare» (Dalla Introduzione di Giovanni Spadolini)

Si ringrazia la signora Elsa Romeo per aver consentito la messa on line del testo su questo sito.