Emozioni e luoghi urbani. Immagini, scritture, rappresentazioni (secc. XV-XXI) – Campobasso, 12-13 marzo 2019

Oggi come in passato i luoghi, e la scena urbana più in generale, sono da intendersi innanzitutto come lieux pratiqués, in grado di trasformarsi in spazi agiti da coloro che li animano, e di attualizzarsi e trasformarsi a seconda delle diverse pratiche a cui sono sottoposti. E le pratiche non vanno intese solo come azioni, ma anche come energia emotiva generata da sensazioni ed emozioni. Partendo da un approccio storiografico che intrecci gli orientamenti e i percorsi più recenti di storia delle emozioni e di storia urbana, il Seminario vuole offrire un’occasione di riflessione sul valore performativo delle emozioni e la loro capacità di ridisegnare e risignificare i luoghi nelle città europee dell’età moderna. Ci si confronterà, attraverso la proposizione di una serie di casi di studio utili a focalizzare i luoghi delle emozioni e/o le emozioni nei luoghi e la loro capacità di interazione nella configurazione e nel divenire dello spazio urbano, con l’idea di proporre un nuovo paradigma narrativo della storia delle città, attraverso una storia culturale delle emozioni ivi attivate e percepite e di come queste abbiano potuto disegnare i luoghi e incidere anche sui processi decisionali e normativi che li hanno riguardati.

Seminario Internazionale

Università degli Studi del Molise, Campobasso, Via F. De Santis

12-13 marzo 2019

Comitato Scientifico: Brigitte Marin, Philippe Martin, Giovanni Muto, Elisa Novi Chavarria, Anna Maria Rao

Comitato Organizzativo: Isabelle Blaha, Piero Ventura

Segreteria:Francesca Pinelli pinelli@unimol.it; Valeria Cocozza valeria.cocozza@unimol.it

0039 3286643588